9788869243134

Tonino Maurizi, a thousand times Christmas – Tonino Maurizi mille volte Natale

18.00€

Catalogo della mostra “Tonino Maurizi a thousand times Christmas” – Saint Saviour’s Monastery Custody of the Holy Land – Gerusalemme,  7 Dicembre 2017 – 2 Febbraio 2018.
Mille volte la matita di Tonino Maurizi ha disegnato quel Bambino, il mistero di quella Nascita, la gioia e la forza di quella Famiglia. Linee semplici ma decise, colpi di spatola che creano strisce di colori intense e dinamiche per immergere quella Nascita in ogni luogo, in ogni tempo, in ogni spazio della memoria. Ed ora 110 delle sue Natività arrivano in Terra Santa, per essere esposte e portare il loro messaggio di speranza e di pace in una della città più contese della storia, crocevia di popoli e di confessioni, la “città santa e lacerata” dalle sfide impossibili, la città dove il senso di quella Nascita si compie. Maurizi si avvale di una tecnica pittorica che, pur rinunciando alla figurazione in senso tradizionale, ne offre una versione assai libera dalle costrizioni accademiche: il vibrante tracciato di linee che spesso definisce le immagini conserva un dinamismo che deriva dal Secondo Futurismo, un genere che nel territorio maceratese ha conosciuto grande fortuna negli anni Trenta e Quaranta del Novecento grazie ad artisti come Ivo Pannaggi, Sante Monachesi, Walter Tulli e Umberto Peschi. Soprattutto con Pannaggi Maurizi ha stabilito un vivace colloquio, seguendolo fino in Nord Europa, dove l’artista maceratese si era trasferito. Accanto a questo riferimento che è legato al territorio in cui Maurizi è vissuto e si è formato, appare molto evidente quanta importanza rivesta per l’artista marchigiano il colore, la cui valenza estetica sembra doversi ricondurre ad un rinnovato interesse per i Fauves e per le loro opere caratterizzate da un vivace accento espressionista ottenuto grazie all’uso di colori violenti e contrastanti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tonino Maurizi, a thousand times Christmas – Tonino Maurizi mille volte Natale”