Il ritorno di Atlantide

12.00

Siamo nel 2307. La Terra non esiste più: è stata inghiottita, insieme a quasi tutto il Sistema Solare, dal buco nero formatosi il 23/12/2012 in seguito all’accensione a pieno regime del Large Hadron Collider del CERN di Ginevra. Il solo sopravvissuto a questo olocausto è il pianeta Nibiru, che orbita solitario intorno al buco nero che è stato chiamato Luna Nera. Gli Anunnaki hanno salvato in extremis un piccolo numero di terrestri, perché non perisse del tutto la loro civiltà: essi si sono completamente integrati nella società anunnaka, facendola rassomigliare anche troppo a quella terrestre che è scomparsa. Ora anche il pianeta Nibiru corre un serio pericolo, poiché è minacciato dalla collisione con un aste- roide. Questo il quadro in cui l’autrice inserisce quelle che, prendendo spunto da un famoso film parodico di Mel Brooks, chiama le sue balle spaziali.

COD: 978-88-6259-225-3 Categorie: , Tag:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il ritorno di Atlantide”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *