Tanti miliardi di anni fa…. dal Big Bang a Cro-Magnon

Oltre 13,7 miliardi di anni fa, secondo le più diffuse teorie oggi accettate, ebbe inizio la creazione e l’espansione dell’universo. Il Big Bang, la grande esplosione cosmica, devastò la materia iniziale, la grande nebulosa, spargendo sin nei confini più lontani dell’universo frammenti di materiale incandescente che, per successive aggregazioni, diedero origini a stelle e pianeti. Inutile dire come questo straordinario scenario abbia attirato da sempre l’attenzione di fisici e astronomi, incuriositi o critici, ma tutti desiderosi di esporre una propria teoria sugli avvenimenti di quei giorni.

Era soltanto ieri…

Quella di questo libro è una storia degli anni ’50, ma è anche, incredibilmente, una storia di oggi.
Una bocciatura, accaduta in terza media, segnerà senza scampo la vita di un ragazzino. E’ un’esperienza che avrebbe potuto essere disastrosa perché ha cambiato il destino di chi l’ha subìta, ma che è diventata invece quantomeno accettabile grazie agli eventi, ai miti ed alle speranze di quei favolosi anni.
Ne esce uno spaccato della società del tempo da confrontare con la realtà di oggi, nella quale i giovani sembra abbiano tutto ed invece, spesso, hanno molto meno di quello che avevano i loro padri.
Un’epoca, quella di allora, caratterizzata dai cambiamenti della società, della scuola e del costume. Fra le canzoni degli anni ’60, le minigonne delle ragazze d’allora, scandalose – per i benpensanti – forse più dei pantaloni a vita bassa di quelle d’oggi ed i capelli lunghi dei ragazzi della beat- generation.